Max Canzi, allena la Primavera del Cagliari dal 2015

Cronaca e tabellino di Fiorentina-Cagliari 0-1 | Clicca qui

Daga 7 – Un paio di ottimi interventi, sempre sicuro anche nelle situazioni apparentemente banali.

Porru 6.5 – Parte bene e continua meglio, contro clienti non semplici. Si conferma in palla.

Carboni 6.5 – Solido ed efficace, conferma le buone avvisaglie.

Peressutti 6 – Non dispiace in marcatura, sbaglia qualcosina in disimpegno.



Aly 6.5 – Governa con personalità la sua corsia, soprattutto quando la Fiorentina prova a intensificare la spinta.

Ladinetti 7 – Forse aiutato da un maggiore sostegno nel mezzo, ripropone la sua qualità dando continuità, uscendo molto di rado dal gioco.

Marongiu 6.5 – Fosforo importante in mediana, se il Cagliari non traballa mai è anche merito del suo equilibrio.

Dore 6.5 – Più quantità che qualità, la mossa di inserirlo irrobustendo il centrocampo è azzeccata.

Contini 6.5 – Parte molto bene, va a intermittenza ma è di sicuro l’elemento che dà pericolosità e brio al Cagliari.

Verde 6.5 – Mezzo voto in più per il gol pesantissimo (e non è poco!), come a Bogliasco. Prima e dopo la rete fa abbastanza poco, girando a vuoto e confermandosi poco essenziale. Un aspetto su cui migliorare parecchio. (92′ Boccia SV)



Doratiotto 6 – Generoso ma non granché ispirato, cerca di svariare facendo la punta e il trequartista. (82′ Marigosu SV)

Allenatore: Max Canzi 7 – Il suo Cagliari si conferma più vivo che mai e si prende tre punti pesanti e di prestigio. Indovina tattica, modulo e giocatori, fronteggiando le assenze. La strada è maestra per quelli che sono obiettivi e valori della sua rosa. Può gioire eccome, ottenendo quella posta in palio che mancava da tanto e poteva arrivare prima. Le sue parole dopo il match: “Sono proprio contento, si tratta di un successo importantissimo, arrivato dopo una partita di grandissima personalità dove abbiamo proposto e mai pensato esclusivamente a distruggere. Continuiamo a lottare a caccia della salvezza, e pensiamo alla difficile gara di Palermo. Oggi – continua Canzi -abbiamo sempre giocato, esprimendo un buon calcio, contro un’ottima squadra composta da giocatori di caratura superiore, come Sottil, in prestito dalla prima squadra. Non abbiamo mai buttato via la palla, anche se questo ha comportato prendersi dei rischi. Giocatori come Dore e Carboni, che sin qui avevano avuto poco spazio, si sono fatti trovare pronti alla chiamata. Hanno disputato una grande partita. Vuol dire che questa squadra inizia ad avere più titolari, è un segnale forte”.

Fabio Frongia

Altre notizie relative

Verde-gol, il Cagliari sbanca Firenze Il racconto minuto per minuto e il tabellino di Fiorentina-Cagliari (Primavera 1)
Pagelle: Porru, che gol! Contini non tradisce I nostri giudizi dopo il 2-2 tra Cagliari e Sassuolo
Cagliari-Sassuolo, la battaglia finisce 2-2 Il racconto e il tabellino della sfida del campionato Primavera 1

...e tu cosa ne pensi?

300