20-01-2018, Sarroch, Palazzetto via Giotto, Volley, Serie B Maschile, Sarroch-Cus Cagliari Sandalyon. Foto Agenzia Fotocronache. Nella foto: Simone Ammendola coach Cus Cagliari Sandalyon

Quinto turno non positivo per le sarde del volley di Serie B. In campo maschile fa punti il solo Cus Cagliari che batte al tie-break Orte (22-25 26-24 25-23 22-25 15-13): ampie sconfitte per Pallavolo Olbia con la Fenice Roma (25-23 25-16 25-20) e per la VBA Sant’Antioco contro Sabaudia (11-25 20-25 16-25). Sarroch giocherà nel posticipo della domenica contro Pall. G.Castello Roma.



In campo femminile da registrare la caduta casalinga della Capo d’Orso Palau: le ragazze guidate da Guidarini si arrendono 1-3 alla Tecnoteam Albese al Pala Ginestre (25-14 12-25 24-26 15-25 ). In Serie B2 la PGS San Paolo Cagliari lotta e ottiene un punticino contro la capolista Virtus Orsogna (21-25 25-17 25-12 26-28 15-11): sfuma ancora l’appuntamento con la vittoria per l’Alfieri Cagliari, superata dalla Virtus Roma 1-3 (14-25 25-21 24-26 9-25).

Cus Cagliari-Orte (Ufficio Stampa):  Partenza ad alta intensità difensiva per gli ospiti che neutralizzano ogni velleità offensiva dei cussini e contrattaccano in maniera efficace, costruendo dai primi punti un mini break. Gli universitari soffrono in ricezione ma si appoggiano sulle larghe spalle dei centrali Cristiano e Loddo per rimanere attaccati al set. A metà parziale prova l’allungo Civita Castellana sfruttando i tanti errori dei ragazzi di Ammendola, che provano nel finale a rientrare in gioco con Palmeri eZampar, ma senza successo: primo set agli ospiti per 25-20.

Un altro Cus in campo nel secondo set: ordinati e con un approccio mentale più concreto. Sin dai primi punti Pau e compagni aggiustano ricezione e difesa e sono sempre avanti, anche se non riescono a costruire un vantaggio consistente. Il cambio palla funziona a meraviglia e i romani restano in partita solo grazie alle giocate del loro miglior giocatore De Paola. Le squadre arrivano appaiate su 21 pari: a questo punto inizia il Palmeri show, che dopo un inizio set con tre errori consecutivi, si carica la squadra sulle spalle e abbatte a fucilate la difesa di Civita Castellana. 26-14 con sigillo finale di Zampar, 1-1 il conto dei set.

La formazione laziale riparte subito forte e va sul 4-9, ma Muccione e Palmeri riportano dentro i rossi di casa sul 10-10. Leone e compagni subiscono il colpo e il Cus va avanti con i muri di Cristiano e Zampar. Sul 20-16, break ospite che riporta in parità la situazione sul 20-20. Stavolta è la premiata dittaMuccione&Muccione a trascinare la squadra, ma è ancora una volta Zampar a firmare il punto decisivo: 25-23 e padroni di casa avanti 2-1.

Civita Castellana parte subito forte e va sul 4-9, ma Muccione e Palmeri riportano dentro i rossi di casa sul 10-10. Leone e compagni subiscono il colpo e il Cus va avanti con i muri di Cristiano e Zampar. Sul 20-16 break ospite che riporta in parità la situazione sul 20-20. Stavolta è la premiata ditta Muccione&Muccione a trascinare la squadra, ma è ancora una volta Zampar a firmare il punto decisivo: 25-23 e padroni di casa avanti 2-1.
Botta e risposta sin dall’avvio nel quarto periodo, i bianchi di coach Pastore vanno avanti su un filotto in battuta di Seveglievic a cui rispondono Muccione e due primi tempi di Cristiano. Si arriva sul 20 pari, e maggior ordine e precisione nel gioco fanno pendere la contesa dalla parte degli ospiti, che portano la gara al tie break.
Loddo bussa due volte in avvio, De Paola risponde. Match tiratissimo come tutti i parziali, si cambia campo sull’8-7 per gli universitari. Equilibrio snervante, si squilla da una parte e si replica dall’altra, rossi compresi (Cristiano e De Paola entrambi per proteste). Sul 13-13 la svolta: Seveglievic spara fuori prima e si fa murare poi da Palmeri. E chiude una bellissima partita con una vittoria per 3-2 del CUS Cagliari Sandalyon.
“Una vittoria importante contro una squadra costruita per vincere il campionato – spiega un soddisfatto Simone Ammendola al termine della gara –  in un momento per noi molto difficile. Abbiamo giocato bene nonostante ci siano ancora tante cose da migliorare, ma direi che va benissimo così. Questa settimana è stata molto importante per noi, ricca di confronti anche duri ma costruttivi, e l’approccio alla partita è figlio di questo bel clima. Arriviamo al derby di Olbia della prossima giornata carichi e positivi e un po’ più sereni con altri due punti in classifica”.


Altre notizie relative

Volley, Palau cade con Garlasco Perde la VBA Sant'Antioco a Fiumicino
Volley, vincono Sarroch e Olbia Prima sconfitta per la PGS San Paolo in B2
Volley: riscatto Cus Cagliari e Palau, rullo San Paolo Festeggia al tie-break la Pallavolo Sarroch

...e tu cosa ne pensi?

300