Gli stemmi di CONIFA e FINS finalmente si possono affiancare

Lunedì 19 novembre alle 18.30, presso il Teatro Massimo di Cagliari, sarà il giorno della presentazione ufficiale del progetto della Nazionale sarda di calcio. Un evento importante che sancisce un ulteriore passo su un sentiero che ha già visto diversi momenti tangibili e concreti, tra i quali la nomina di Vittorio Sanna come deus ex machina, Bernardo Mereu come Commissario Tecnico e Stefano Udassi quale suo vice. La partecipazione agli Europei 2019 della CONIFA sono il primo obiettivo tecnico e sportivo della FINS, Federatzione Isport Natzionale Sardu. Abbiamo chiacchierato con il presidente della stessa, Gabriele Cossu, e vi proponiamo il suo intervento sia in italiano sia in sardo.



Il coinvolgimento di giocatori professionisti, anche solo Serie C, è un obbiettivo o per ora si punterà alle serie minori? In quanto si pensa di poter arrivare ad attirare professionisti?

Il nostro obiettivo è quello di selezionare i migliori giocatori, da chi milita in Serie A a chi milita all’estero. E’ chiaro che occorre non solo la volontà dei calciatori ma anche delle società nelle quali militano.

La CONIFA è abbastanza larga sul concetto di nazionalità e permette convocazioni secondo l'”attaccamento”. Si proverà a tenere comunque la nazionale “pura”, senza oriundi, o si chiameranno giocatori o ex giocatori legati alla Sardegna come, ad esempio, ex di lungo corso del Cagliari? Qualche ex giocatore sardo che ha appeso gli scarpini al chiodo?

Abbiamo ovviamente considerato tutti i parametri del regolamento CONIFA per definire quella che potrà essere l’idoneità dei calciatori. Saranno convocabili tutti i calciatori nati in Sardegna, i figli o nipoti dei sardi emigrati dall’isola. Stiamo considerando anche l’ipotesi di convocare calciatori non sardi che sono qui da almeno otto anni.

Come procede il dialogo con i club più importanti, in questo momento Cagliari, Olbia, Arzachena, e ovviamente le cinque militanti in Serie D?

Tutti si sono dimostrati molto disponibili, avendo capito che può essere un’opportunità per ottenere visibilità per il club e valorizzazione per i propri tesserati. Per esempio: il Cagliari ha dato l’ok a Mereu CT, la stessa cosa ha fatto il Latte Dolce con Udassi, che sarà vice allenatore della nostra Nazionale.

Passiamo a qualche aspetto organizzativo. L’affiliazione alla CONIFA è un primo passo per chiedere un riconoscimento ufficiale della FIFA come ha tentato di fare recentemente la Corsica?

Intanto siamo concentrati su questa fase del progetto, che permetterà ai sardi di essere rappresentati a livello internazionale da una propria Nazionale. Per quanto riguarda la FIFA, non dipende da noi o soltanto da noi, bensì dal contesto politico e da quanto la Nazionale potrà appassionare nel corso degli anni a venire.



Con quale frequenza si intende disputare partite?

L’obiettivo principale è giocare gli Europei CONIFA nell’estate 2019 in Artsakh. Ci prepareremo all’evento con amichevoli contro altre varie squadre. Stiamo lavorando per ottenere la disponibilità anche in base ai vari calendari dei campionati. Le amichevoli ci serviranno anche per guadagnare punti per andare ai Mondiali 2020.

La CONIFA da poco ha aperto al riconoscimento di amichevoli tra nazionali CONIFA, sarebbe questa un’opportunità? E con altre nazionali non riconosciute ma fuori dalla CONIFA come Corsica, Catalogna, Paesi Baschi ecc.?  Queste ultime due da tempo disputano amichevoli anche con squadre FIFA, è pensabile questo per la Sardegna?

Innanzitutto dobbiamo trovare disponibilità a giocare le partite da parte di altre Nazionali, al di là di affiliazioni a CONIFA, FIFA o entrambe. Per questo dico che è sicuramente possibile per la Nazionale sarda giocare contro altre Nazionali non riconosciute 

Ai prossimi Europei CONIFA ci sarà anche la Padania. La riconoscete come nazione? Quale sarà il vostro approccio, viste le storiche frizioni tra i due movimenti indipendentisti?

La CONIFA, oltre a nazioni senza stato, minoranze, dipendenze e micronazioni, prevede pure l’affiliazione di regioni geografiche che non hanno rappresentanza nel calcio, e questo è il caso della Padania. Per quanto riguarda le questioni politiche posso dire che la federazione calcistica della Padania non ha nulla a che fare con il partito politico che molti pensano. Come federazione, ora, più che questa questione ci interessa che la nazionale padana sia una delle squadre più forti della CONIFA: la speranza nostra è sconfiggerla con lealtà sul campo, magari in finale quest’estate.

Finanziariamente parlando, chi sta sostenendo il progetto?

I soci della FINS garantiscono il sostentamento e l’organizzazione interna ad essa. Per rendere la nostra Nazionale più forte e competitiva al massimo delle sue possibilità, la sezione marketing della FINS è ora alla ricerca di sponsor e aziende che vogliano sostenere finanziariamente il progetto, come ha fatto per esempio lo sponsor tecnico Eye Sport.



Siete in procinto di chiedere una legittimazione ufficiale dalla politica regionale o si agirà privatamente?

La legittimazione a questo progetto l’ha data la CONIFA a livello internazionale, accettando la nostra iscrizione. Se le istituzioni vorranno riconoscere il nostro progetto come utile e adatto a promuovere la Sardegna, noi saremo pronti a collaborare.

Si è parlato di una sorta di azionariato popolare. Nello specifico, come funzionerà? C’è tanta richesta di partecipazione attiva: ci saranno margini di manovra da parte dei sardi in questa direzione?

Vogliamo far partecipare più sardi possibile. Sia per quanto riguarda l’aspetto economico sia per quanto concerne la funzionalità del tutto. Deve essere qualcosa di più popolare possibile. Non appena saremo in grado di far partire l’iniziativa di azionariato popolare ne parleremo con maggiori dettagli.

Di seguito l’intervista in sardo

Ais a chircare giogadores professionistas, nessi de Serie C, o pro como ais a pensare a is sèries minores ebbia? Cantu pensades chi ddo’at a chèrrere pro atirare professionistas?
Sa Federatzione nostra at punnadu dae printzìpiu a seletzionare is mègius giogadores sardos, cumintzende dae sa Serie A, finas a is chi giogant in èsteru. Est craru chi pro custu ddo’at a bòllere, a prus de su ei de is giogadores sardos, su permissu de is sotziedades in ue giogant.

Sa CONIFA tenet unu cuntzetu bastante largu de natzionalidade e permitit cunvocatziones segundu s’”atacamentu”. Ais a provare a tènnere sa natzionale “pura”, sena de oriundos, o ais a mutire giogadores o ex giogadores ligados a sa Sardigna che a ex de militàntzia longa in su Casteddu, pro nàrrere? Carchi ex giogadore sardu mancari?

Est craru chi amus cunsideradu unos cantos paràmetros de su regulamentu de sa CONIFA pro definire s’idoneidade de is giogadores. Pro nois de sa FINS ant a èssere cunvocàbiles: totu is nàschidos in Sardigna, is giogadores a fùbalu fìgios o nebodes de sardos emigrados. Semus cunsiderende de cunvocare puru atletas chi istant in Sardigna dae nessi 8 annos.

Comente sunt andende is chistionos cun is prus club importantes, in custu momentu Casteddu, Olbia, Arzachena, e, est craru, Torres, Lanusei e Latte Dolce? 

Is sotziedades de fùbalu chi amus chistionadu fiant totu presadas dae s’idea de sa creatzione de sa Natzionale, ca ant cumprèndidu chi podet fàghere publitzidade a is sotziedades etotu e podet valorizare is tesserados. Pro nàrrere: su Casteddu at dadu su permissu a Bernardo Mereu, tesseradu issoro, permitende·ddi de atzetare s’incàrrigu de CT de sa Natzionale; sa matessi cosa est capitada cun s’assistente suo Udassi, chi como est tècnicu de su Latte Dolce, chi at tentu disponibilidade cumpleta dae sa sotziedade thatharesa.



S’afiliatzione a sa CONIFA est unu primu passu pro pedire unu reconnoschimentu ufitziale dae sa FIFA, comente at fatu sa Còrsica dae pagu?

Pro como semus totu leados dae custa aventura noa e nos nde faghimus mannos ca custu at a permìtere a is tifosos sardos, in fines, de èssere rapresentados a livellu internatzionale dae sa Natzionale issoro. Pro su chi pertocat sa possibilidade de pedire s’afiliatzione a sa FIFA, non dipendet dae nois ebbia, ma dae sa situatzione polìtica e dae sa passione chi sa Natzionale Sarda at a renèssere a pesare is annos chi benint. Una rechesta che a custa diat dèpere tènnere nessi un’ispinta populare dae parte de is Sardos.

Ogna cantu tempus ant a èssere is partidas?

S’obietivu printzipale est giogare in is Europeos CONIFA in Artàssia in s’istade de su 2019. In antis de sa cumpetitzione ufitziale, amus a giogare partidadas amigosas cun àteras iscuadras. Semus traballende pro chircare is dies disponìbiles tenende contu de is diferentes campionados. In prus ant a serbire pro nos fàghere balangiare puntos chi balent pro is cualificatziones a is Mundiales de su 2020.

Sa CONIFA dae pagu at abertu a su reconnoschimentu de is partidads amigosas intre natzionales CONIFA. Diat èssere una possibilidade pro bois? E cun àteras natzionales non reconnotas ma foras de sa CONIFA che a Còrsica, Catalugna, Paisu Bascu? Custas ùrtimas duas est dae ora chi giogant partidas amigosas cun iscuadras FIFA. Diat èssere possìbile custu puru pro sa Sardigna?

Pro cumintzare amus a bìdere sa disponibilidade de is iscuadras a giogare is partidas amigosas, sena de cunsiderare s’apartenèntzia a sa FIFA o a sa CONIFA o a mancu una de custas: duncas ei, est possìbile chi sa Natzionale Sarda gioghet cun natzionales non reconnotas dae is federatziones.

In is Europeos CONIFA chi benint ddo’at a èssere sa Padània puru. Dda reconnoschides comente natzione? Comente bos ais a cumportare, bidas is cuntierras istòricas intre is duos movimentos indipendentistas?

Sa CONIFA, a prus de is federatziones chi rapresentant Natziones sena de Istadu, minorias, dipendèntzias e micronatziones, previdet puru s’afiliatzione de regiones geogràficas chi non tenent una rapresentàntzia in su fùbalu: pensamus a su casu particulare de sa Padània. Pro su chi pertocat chistiones polìticas possìbiles ddi potzo nàrrere chi sa federatzione de fùbalu de sa Padània non tenet nudda de ite bìdere cun su partidu polìticu chi meda pensant. Comente federatzione, como, prus de custa chistione nos ponet pistighìngiu su fatu chi sa rapresentativa padana siat una de is prus iscuadras fortes de sa CONIFA: s’isperàntzia nostra est de dda bìnchere cun lealtade in su campu de giogu, mancari in finale custu istade.

Faeddende de dinari, chie est agiuende a su progetu?

Is ispesas pro s’istruturatzione e pro s’organizatzione interna de sa FINS ddas ant garantidas is sòtzios etotu. Bidu su chi ddoe cheret pro sa Natzionale de fùbalu, pro dda fàghere intrare in campu a su màssimu de is fortzas, sa setzione Marketing de sa FINS como est in chirca de sponsor e aziendas sardas chi cherent ligare su nùmene issoro a su de sa Natzionale e sustènnere su progetu finas ponende dinari, comente at aizu fatu sa EYE Sport, chi at a èssere sponsor tècnicu.

Seis pro pedire una legitimatzione ufitziale a sa polìtica regionale o bos ais a mòvere comente privados?

Sa legitimatzione de custu progetu nos dd’at dada a livellu internatzionale sa CONIFA: sa federatzione chi nos at atzetadu s’iscritzione. Si finas is istitutziones ant a reconnòschere in su progetu nostru unu mèdiu de promotzione de sa Sardigna, amus a èssere prontos a collaborare.



Calicunu at faeddadu de atzionariadu populare. In manera prus ispetzìfica, comente at a funtzionare? Ddo’at rechesta meda de partetzipatzione ativa: is sardos ant a pòdere dare su cuntributu issoro?

Amus a interessare e fàghere partetzipare cantos prus sardos possìbiles in is progetos nostros: siat in sa chistione econòmica siat in is detzisiones funtzionales e de prus impatu populare. Comente amus a èssere prontos a fàghere partire s’initziativa, cun praghere bos amus a nàrrere comente est sa cosa prus a finu.

Fabio Frongia

Altre notizie relative

Latte Dolce, delusione contro la Vis Artena Il racconto e il tabellino di Latte Dolce-Vis Artena 1-1
Verde coraggio e rosso garanzia: ecco le maglie de Sa Natzionale Sarda! Svelate le nuove divise della selezione che parteciperà agli Europei CONIFA
Latte Dolce, Fantoni: “Tutti con Udassi” Il DG dei sassaresi guarda alla sfida in casa del Racing Aprilia

...e tu cosa ne pensi?

300