.

Con due gare ancora da recuperare (Lumezzane e Novara), l’Amatori Rugby Capoterra si appresta ad affrontare una trasferta davvero difficile, domani (ore 14,30) in casa del Rugby Rovato. Seconda forza del campionato la compagine bresciana, finora è imbattuta e punta decisamente alla vetta della graduatoria occupata attualmente dal Monferrato. Per Capoterra si tratta a questo punto di una vera e propria prova di maturità. L’occasione giusta per far capire a tecnico e società dove potrà puntare la squadra in questa stagione. La sosta (la gara con Novara si giocherà sabato prossimo a Capoterra con inizio alle 14,30), ha consentito all’Amatori di ricaricare le pile e prepararsi al meglio per questa difficile sfida.



“Partita durissima” ammette il tecnico argentino del Capoterra Lisandro Villagra. “Sarà necessario rimanere concentrati per tutti gli 80’ evitando soprattutto di commettere falli ingenui. Spero nell’arbitraggio, in quanto la mia squadra, specie in trasferta soffre tantissimo il metro arbitrale. In
sostanza dico che sarà importante giocare con la testa per non dare loro l’occasione di mangiare”. E’ un Capoterra comunque determinato quello che domani affronterà il Rovato. “Siamo messi bene soprattutto sotto l’aspetto fisico” prosegue Villagra. “I ragazzi sono abbastanza carichi e pronti alla lotta. Una sensazione che ho avuto in settimana al campo durante gli allenamenti svolti. I ragazzi non si sono limitati, lavorando duramente e bene, proprio in vista di questa gara”. I presupposti per fare bene quindi ci sono tutti. “Speriamo di fare una grande partita e soprattutto di confermarci nelle zone medio alte della graduatoria tenendo presente che abbiamo ancora due gare da recuperare. Ci vuole un grande sforzo per arrivare tra le prime e un niente per tornare nelle zone basse della classifica. Quindi prima di entrare in campo, domani chiederò ai ragazzi di lottare e di rimanere concentrati per tutto il match. Sarà poi il campo a indossare i panni del giudice e a dare il verdetto finale”.

Concentrazione e attenzione che chiede anche il presidente dell’Amatori Capoterra Carlo Baire. “Dobbiamo affrontare questa sfida con la massima concentrazione e attenzione soprattutto in difesa. Massimo sforzo perché sarà una dura battaglia che può segnare il prosieguo del campionato. Loro sono secondi, quindi favoriti e per giunta giocano sul campo amico. Una falsa neo promossa che comunque, dispone di elementi di tutto rispetto e che ambisce ad arrivare tra le prime”. E Capoterra? “Noi non staremo certo a guardare” conclude il presidente del Capoterra Carlo Baire. “I ragazzi si sono allenati bene e sono davvero carichi e credo che il futuro di questa stagione si deciderà proprio domenica con la sfida della 14,30 a Rovato”.

Ufficio Stampa

Altre notizie relative

Capoterra per il colpaccio a Varese I giallorossi giocano nell' anticipo della Serie B
Rugby, Capoterra liquida Lecco I giallorossi di Vilalgra guadagnano altri 5 punti
Rugby, Capoterra ospita Lecco Giallorossi a caccia della continuità

...e tu cosa ne pensi?

300