Il neo tecnico olbiese Guido Carboni

Neanche il tempo di gustare il prezioso pareggio conquistato all’Arena Garibaldi di Pisa e l’Olbia deve già proiettarsi sulla prossima sfida, a Chiavari, in casa dell’Entella.

La presentazione della gara, però, è influenzata dai commenti relativi all’ultima uscita dei bianchi e alle novità apportate dal nuovo tecnico, Guido Carboni: “Giocavamo contro una formazione in fiducia, reduce da due vittorie consecutive – ha spiegato l’allenatore aretino, motivando il 4-4-2 iniziale -. Ho cercato di disegnare una squadra equilibrata, che coprisse bene gli spazi e sfruttasse le ripartenze. Questo senza dimenticare che abbiamo giocato con Ragatzu, Ogunseye, Senesi e Vallocchia, tutti giocatori a vocazione offensiva. Ciò vuol dire che non siamo andati a Pisa solo per difenderci. Ho adattato Pisano perché Vergara viene da un infortunio che lo ha tenuto fuori a lungo e adesso deve trovare la forma migliore. Ceter? Si trascinava un piccolo problema fisico e tre partite in pochi giorni sarebbero state un rischio. Oltretutto Ogunseye ha bisogno di ritrovare minutaggio. Io devo cercare di portare tutta la rosa allo stesso livello”.



All’orizzonte un altro impegno ostico: “Sarà un’altra battaglia. Mi prenderò 24 ore per valutare la condizione psicofisica dei giocatori a disposizione. A Chiavari incontriamo la squadra più forte del girone, che ha subito un’ingiustizia ed è strutturata per disputare la Serie B. Sono una squadra di livello superiore ma io aspetto ulteriori risposte dai miei giocatori, poi dopo la gara con la Pistoiese potrò fare un primo bilancio”.

Il sistema di gioco è tutt’altro che definitivo: “Dobbiamo ancora trovare una nostra identità. L’importante è riscontrare la disponibilità a modificare alcuni aspetti, fermo restando che prediligo una mentalità propositiva. Non ci sono intoccabili, specialmente in una squadra giovane e dai valori importanti. La rosa è intoccabile, non il singolo”.



Altre notizie relative

Carboni: “Voltiamo pagina” Le parole di Carboni e Calamai nell'Olbia battuta dalla Juventus al Nespoli
Calamai ci prova, male Vallocchia | LE PAGELLE I nostri voti e giudizi sul match tra Olbia e Juventus U23 (0-1)
Disastro Olbia, Juventus corsara al 90′ Il racconto in tempo reale e il tabellino della sfida del Nespoli

...e tu cosa ne pensi?

300