Prometeo Vacca, ex presidente della Tharros

Dimissioni inderogabili e chiavi della società consegnate in Comune: Prometeo Vacca non è più il presidente della Tharros. Prosegue, dunque, il calvario di una delle squadre calcistiche con maggiore tradizione dell’intera Sardegna. Una stagione, quella in corso nel torneo di prima categoria, tra le più tribolate della secolare storia biancorossa, tra mancati emolumenti riservati ai giocatori e trasferte non effettuate per via della penuria di atleti.



Mi è impossibile procedere al mio mandato di Presidente a causa di oggettive difficoltà economiche, lavorative e familiari – si legge nella lettera di dimissioni di Vacca, presentata al Comune -. Tale scelta si è resa necessaria alla luce della totale mancanza di riscontri ricevuti sul piano delle sponsorizzazioni, ci siamo attivati anche con l’aiuto di alcuni dirigenti e giocatori al fine di reperire i fondi necessari al proseguo del campionato e alla gestione dei rimborsi dovuti ai giocatori, al pagamento delle strutture necessarie agli allenamenti e attrezzature, ma i risultati non sono stati soddisfacenti al fabbisogno”. 

“Abbiamo fatto tutto ciò che era nelle nostre possibilità, ma purtroppo da soli non possiamo farcela. L’intento è quello di salvare la Tharros, è per questo che è necessario l’ausilio dell’Amministrazione Comunale come garanzia nel progetto. Ci scusiamo per non essere riusciti nell’intento di far diventare la Tharros la squadra di tutta la città”, la conclusione della lettera.

Altre notizie relative

Mancano i giocatori: la Tharros non gioca Niente trasferta a Samassi per la storica società oristanese
Tharros, Vacca contrattacca La Tharros vive giorni di agonia: il presidente, Prometeo Vacca, cerca di chiarire lo stato di salute della società oristanese
Tharros, Tonio Mura all’orizzonte Se la tempesta sia o meno finita sarà solo il tempo a dirlo. Di fatto, però, c'è che una nuova parentesi si prospetta nel futuro della Tharros

...e tu cosa ne pensi?

300