Marco Fresi

Questa la disamina di Marco Fresi, vice-allenatore dell’Arzachena, dopo il KO per 2-0 in casa contro il Novara. 

“Non sono deluso per la prestazione – afferma l’assistente dello squalificato Mauro Giorico -, quanto per il risultato. Speravamo che giocando meglio arrivassero anche i punti, oggi siamo partiti bene, avevamo aggiustato qualcosa a livello tattico, purtroppo dopo 60 minuti ottimi siamo calati. Dispiace per i ragazzi, per i tifosi che sono venuti a vederci in un giorno feriale. Il nostro portiere Pini non ha fatto parate o interventi, è un peccato poi vedere il risultato di 0-2. Non siamo stati brillanti sul primo gol loro. Loi ci ha dato tanto, specie nel primo tempo, poi è calato. Siamo riusciti a giocare con superiorità in fase di possesso, fraseggiando e attaccando la profondità con Sanna. Quando sono calati i giocatori più tecnici come Loi e Nuvoli abbiamo dovuto cambiare spartito”.



Pensate che la guida tecnica possa essere in discussione? “Io sono qua, noi siamo qui, ora tornerà mister Giorico in panchina e io tornerò al mio ruolo di vice, non penso ci siano decisioni di questo tipo all’orizzonte. Detto ciò, sono in questo mondo da tempo e so che non c’è nessuno attaccato alla sedia, certe decisioni spettano ala società ma non mi aspetto determinate evoluzioni. Il calcio consuma tutto, trita tutto, la squadra è viva e lancia dei segnali incoraggianti, al di là dei risultati e di alcuni passaggi opachi. Nessuno ci ha chiesto di salvarci con mesi di anticipo o di fare cose mirabolanti, dobbiamo salvarci e dobbiamo farlo soffrendo. Oggi abbiamo giocato per vincere, poi gli episodi ti vanno contro e perdi le partite, che a volte son difficili da commentare. Nelle difficoltà occorre compattezza, lavoriamo tutti in modo serio e per fare il massimo”. Servono rinforzi? “L’organico è differente rispetto a quello della scorsa stagione, per età media e caratteristiche dei singoli; l’esperienza di molti elementi che avevamo l’anno scorso quest’anno è presente in modo diverso. E’ un organico differente. Sul mercato valuterà la società, io sono uomo di campo”, chiosa Fresi.

Le parole di William Viali, allenatore del Novara. “E’ la vittoria della determinazione – analizza il mister di Vaprio d’Adda -, in una gara così era difficile giocare in modo diverso, il terreno di gioco era particolarmente allentato e non era facile sviluppare la manovra. Siamo stati bravi a venire fuori alla distanza, nell’ultima mezzora abbiamo dominato. Già prima del gol avevamo cambiato marcia, nella ripresa, prendendo fiducia, campo e determinazione. Il primo tempo è stato molto più equilibrato, c’erano tanti errori e ripartenze, nel secondo tempo abbiamo preso in mano le redini. Arzachena in difficoltà? Non mi permetto di giudicare gli altri e le situazioni che non conosco. Noi abbiamo sbagliato parecchio nel primo tempo, mi aspettavo una gara maschia. Siamo in ritardo in classifica, tante cose ci hanno condizionato, non dovevamo perdere due partite in casa, siamo in tempo per rimontare e col Gozzano dobbiamo assolutamente sbloccarci”.

dall’inviato Fabio Frongia



Altre notizie relative

LIVE – Pisa-Arzachena: segui la diretta Il racconto in tempo reale e il tabellino di Pisa-Arzachena
Giorico: “Siamo in emergenza” Il tecnico degli smeraldini prima della gara di Pisa | I CONVOCATI
Arzachena, prosegue il mal di trasferta Il racconto e il tabellino della gara del Garilli

...e tu cosa ne pensi?

300