L’argentino Gomez (foto Dinamo Sassari)

Al PalaSerradimigni la Dinamo Lab cede ai campioni in carica della Briantea Cantù; i brianzoli fanno valere la panchina lunga e la pericolosità offensiva ma i biancoblu combattono con onore per 40’. Ottimo debutto per l’argentino Cristian Gomez a referto con 18 punti, rebus della difesa lombarda per alcuni minuti del match. Cantù mette la testa avanti fin dai primi minuti di gioco e chiude il primo tempo avanti 22-36. Al rientro dall’intervallo lungo la difesa sassarese contiene l’offensiva brianzola e recupera lunghezze; nell’ultima frazione però gli uomini dell’ex tecnico biancoblu Marco Bergna mettono in cassaforte la vittoria. Nonostante la sconfitta coach Raimondi può dirsi soddisfatto delle risposte dei suoi ragazzi, la squadra c’è e l’innesto di Cristian Gomez può davvero dare alla compagine sassarese una marcia in più.

Coach Fabio Raimondi manda in campo Raimondi, Spanu, Gomez, Arena e Butkevicius, Briantea risponde con Papi, Geninazzi, Berdun, perez e Carossino. Cristian Gomez, al debutto in maglia Dinamo Lab, mette a referto i primi 4 punti della partita: i campioni d’Italia scappano via sul 12-4 con Papi, Geninazzi e Carossino. Per i padroni di casa si sbloccano Arena e Spanu, dopo 10’ gli ospiti conducono 8-22. Nella seconda frazione la Dinamo Lab porta in campo una difesa arcigna che costringe i campioni d’Italia a tanti errori: l’attacco biancoblu si scioglie e i sassaresi recuperano lunghezze. Arena e Raimondi accorciano in contropiede, i guerrieri biancoblu chiudono un secondo quarto da 14 pari.



All’intervallo lungo il tabellone dice 22-36.  Il secondo tempo si apre con un break dei lombardi che scrive il +30. Spanu e compagni faticano in attacco e vengono puniti dagli avversari da una difesa poco incisiva. Dopo 30’ di gioco la Briantea conduce 60-30. In avvio di ultimo quarto la Dinamo Lab piazza un break da 7-0: apre le danze Gomez con due lay up e 2+1 di Raimondi. Canestro and one dell’argentino Gomez, vero rebus della difesa brianzola. Gli uomini di coach Bergna trovano un altro strappo con Carossino e De Maggi, ma i biancoblu non si perdono d’animo. I campioni d’Italia si impongono ma la Dinamo Lab cede con onore dopo 40 minuti di battaglia. Al PalaSerradimigni finisce 52-71.

Dinamo Lab 52 – Briantea84 Cantù 71

Parziali: 8-22; 14-14; 8-24;22-11.

Progressivi: 8-22; 22-36; 30-60; 52-71.

Dinamo Lab. Raimondi 18, Spanu 4, Arghittu, Gomez 18, Arena 8, Butkevicius 4, Langiu, Gaias, Tamausaskas.

Briantea84 Cantù. Papi 15, Geninazzi 13, Santorelli 6, Sagar 6, Perez, Berdun 4, Morato, Carossino 15, De Maggi 10.

Arbitri i signori Di Paolo e Trematerra

Ufficio Stampa

Altre notizie relative

Colpi di Porto Torres e Dinamo LAB Prima gioia stagionale per i sassaresi
Al Porto Torres il derby con la Dinamo LAB Gli uomini di Sene sbancano il PalaSerradimigni
Basket in carrozzina, scocca il momento del derby La GSD Porto Torres fa visita alla Dinamo LAB

...e tu cosa ne pensi?

300