.

Solo noia e brividi di freddo per un Cagliari-Torino che finisce a reti bianche sotto il Maestrale e la pioggia della Sardegna Arena. Senza Castro, infortunato (a lungo) dell’ultima ora, e privo di alternative valide in mediana, il Cagliari di Maran porta a casa un punto d’oro visto il secondo tempo di sofferenza (nel primo non succede nulla, mai così pochi tiri in stagione in tutta la A), dove Cragno deve salvare a più riprese i rossoblù. Per i quali c’è spazio solo per un quasi gol, casuale, di Dessena.



LE PAGELLE

Cragno 6.5 – Sbaglia subito un’uscita da paura, poi salva il Cagliari pur senza miracoli.

Srna 5 – Mai in spinta, soffre quando puntato e appare molto fiacco.

Ceppitelli 6.5 – Vince il duello con Belotti e tiene sempre la barra dritta anche durante la burrasca.

Romagna 6.5 – Il turbante per il volto sanguinante certifica una prestazione da baluardo senza fronzoli.

Lykogiannis 4.5 – In costante affanno, non a caso Maran lo telecomanda per scongiurare guai. Occasione sciupata.

Barella 6 – Predica nel deserto, non molla mai, è l’unico in grado di dare spunto alla squadra con tocchi di qualità e corsa. Finisce per girare a vuoto, a destra, a sinistra e da trequartista.

Cigarini 5 – Sbaglia subito alcune misure di passaggi e lanci, non emerge mai dal torpore. (Bradaric SV – Pochi minuti nel finale per randellare e proteggere il punto)

Ionita 6 – Combatte e cerca di verticalizzare senza palla, ma la becca molto poco.

Dessena 5.5 – Nel finale sfiora il gol della domenica. Combatte e mostra dedizione encomiabile, ma non può deciderla lui. Anche se per poco…

Joao Pedro 5 – Inconcludente e sempre a disagio nei controlli e nella ricerca della posizione, finisce per innervosirsi. Sperava di festeggiare al meglio il rinnovo fino al 2022 che presto sarà ufficiale. (Sau 5 – Entra quando il Cagliari è in massima sofferenza, non ha la forza per dare una scossa)

Pavoletti 5 – Partita difficile, senza rifornimenti. Non è al meglio e abbandona per precauzione. (Cerri 5 – Qualche sponda, non è la serata giusta per conquistare gli applausi e convincere gli scettici)

Maran 5 – Difficile fare di più col materiale odierno. Non paga la scelta di lasciare fuori Bradaric. Dovrà lavorare duramente da qui al mercato per evitare scossoni post-KO di Castro. Serata mediocre di un Cagliari senza idee e che ha ricordato le versioni più magre dell’epoca recente. Il risultato è la cosa migliore, assieme alla voglia di combattere di tutto il suo gruppo, segno di unità di intenti e buona condizione atletica.

Fabio Frongia

TABELLINO

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno, Srna, Ceppitelli, Romagna, Lykogiannis, Dessena, Cigarini (dall’85’ Bradaric), Barella ,Ionita, Joao Pedro(dal 79′ Sau), Pavoletti (dal 62′ Cerri ). Panchina: Aresti, Rafael, Andreolli, Klavan, Pajac, Pisacane, Farias. Allenatore: Rolando Maran.

TORINO (3-4-1-2): Sirigu , Izzo,, Nkoulou,, Djidji, De Silvestri, Meité, Baselli (dal 76′ Lukic), Soriano (dal 69′ Zaza), Ansaldi (dal 74′ Parigini), Iago Falque, Belotti. Panchina: Ichazo, Rosati, Evangelista, Damascan, Edera, Berenguer, Moretti, Bremer. Allenatore: Nicolò Frustalupi.

ARBITRO: Fabrizio Pasqua di Tivoli.

 



Altre notizie relative

Lotta agli infortuni: la nuova sfida di Maran Col Napoli tante defezioni per infortuni e squalifiche
Cagliari, stangata dal Giudice Sportivo! Le decisioni del Giudice Sportivo dopo Cagliari-Roma
1, 2, 3: là davanti si sbloccano tutti. Ma sul mercato… Il Cagliari trova finalmente i gol dalle sue punte

...e tu cosa ne pensi?

300