Nella foto: Maran. Foto Paolo Magni/Agenzia Fotocronache.it

Un pareggio che muove la classifica, contro un avversario ostico e al termine di una gara complicata. Rolando Maran commenta con moderata soddisfazione la prestazione dei rossoblù: “È stata una gara strana, complicata anche dalle condizioni atmosferiche. Merito anche del Torino che ci ha concesso poca libertà in fase di palleggio non lasciandoci ragionare”.


“Nella gara difficile però abbiamo conquistato un risultato positivo – ha proseguito Maran nella sua analisi -, contro un avversario determinato e che può essere sempre pericoloso. Sappiamo che il nostro processo di crescita passa anche da queste partite. In altre gare abbiamo fatto meglio, ma non abbiamo sbagliato sotto il profilo della tenuta del campo. Era una partita particolare e nella sua particolarità l’abbiamo affrontata con la testa giusta”.

La marcia di avvicinamento a questa gara è stata macchiata dall’infortunio di Castro: “È un giocatore importante per noi, ma anche senza di lui possiamo fare altrettanto bene. Dispiace perché starà fuori per qualche mese, ma chi lo sostituirà farà il suo dovere. Il contraccolpo per l’infortunio si è sentito perché vedere questo tipo di cose è duro per tutti. Ora però guardiamo avanti, siamo gli artefici del nostro destino”.



“Sono felicissimo dei miei giocatori, ma bisogna ricordarsi da dove arriviamo – ha concluso Maran -. La squadra che ha giocato quest’oggi arriva da un campionato travagliato e deve avere una crescita in questa stagione. Ritengo sia esagerato dire che siamo al livello del Torino. Mi piacerebbe perché i ragazzi lavorano in maniera ineccepibile, ma dobbiamo crescere ancora”.

Altre notizie relative

Lotta agli infortuni: la nuova sfida di Maran Col Napoli tante defezioni per infortuni e squalifiche
Cagliari, stangata dal Giudice Sportivo! Le decisioni del Giudice Sportivo dopo Cagliari-Roma
1, 2, 3: là davanti si sbloccano tutti. Ma sul mercato… Il Cagliari trova finalmente i gol dalle sue punte

...e tu cosa ne pensi?

300