.

L’Hermaea Olbia non vuole perdere il vizio. Dopo le due vittorie in altrettante gare disputate al PalAltoGusto, la formazione biancoblù cercherà di proseguire il percorso netto nel match di domenica, che – per la prima giornata del girone di ritorno – la vedrà affrontare il Volley Soverato primo in classifica in coabitazione con Mondovì.

Contrariamente a domenica scorsa i punti non peseranno doppio. Soverato, infatti, non sarà certamente coinvolta nella poule salvezza: “Questo è vero – analizza coach Anile – ma aspetterei qualche partita prima di fare delle valutazioni nette. Abbiamo ancora un sogno nel cassetto. Per realizzarlo, però, dobbiamo cercare di vincere anche le partite più difficili. A cominciare proprio da quella contro Soverato”.



In testa con 20 punti (bilancio di 7 vittorie e una sola sconfitta), la squadra guidata in panchina da Bruno Napolitano rappresenta un ostacolo difficilissimo da superare: “Vogliamo cercare di toglierci qualche sfizio – prosegue il coach – lo dobbiamo alla società, al presidente e ai nostri tifosi. Soverato è senz’altro una squadra forte, ma all’andata non mostrò una superiorità schiacciante nei nostri confronti. Rispetto ad allora non sono cambiati tantissimo. La palleggiatrice è cresciuta sotto il profilo del rendimento, mentre hanno oliato quel meccanismo che, in seguito al cambio tra Aricò e Formenti, porta un numero maggiore di palloni verso l’altra schiacciatrice. Hurley, poi, è quella che solitamente fa la differenza. Sulla carta sono superiori a noi, ma non partiamo certamente battuti”.

Anile si concentra sugli aspetti più tecnici della gara: “Hurley è un’attaccante molto forte ma patisce un po’ in ricezione. Dovremo cercare di battere forte, esattamente come nella gara contro Pinerolo. Anche perché tenendo la palla staccata dalla rete potremo costringere la loro regista a distribuire dei palloni più scontati. Sarà inoltre necessario mostrare altri miglioramenti nella fase di muro difesa e tenere la guardia alta sulla loro battuta: hanno diverse giocatrici in grado di essere insidiose con la jump float”. Non solo: in virtù della stazza media piuttosto alta di Soverato, le galluresi dovranno stare attente anche al muro rivale: “Molto dipenderà dalla nostra ricezione – sottolinea – se saremo efficaci sarà più difficile farci male”.

Il capo allenatore dell’Hermaea spera di potersi presentare all’impegno a ranghi completi. Sia Maruotti che Nikolaeva, infatti, devono smaltire degli acciacchi. Le loro condizioni sono tenute in stretta osservazione dallo staff medico.

Fischio d’inizio domenica 2 dicembre alle 17 al PalAltoGusto di Olbia. Gli arbitri designati sono Giuseppe Maria Di Blasi e Vincenzo Carcione. L’Hermaea, avvalendosi della collaborazione del media partner Directa Sport, offrirà la diretta streaming della gara sulla pagina Facebook Directa Sport Live TV  a beneficio di tutti i tifosi residenti fuori dalla Gallura.

Altre notizie relative

Hermaea battuta a Orvieto Le olbiesi cedono alla terza forza del campionato
Hermaea, a Orvieto serve un’impresa Dopo Soverato c’è un’altra big sul cammino della squadra biancoblù: è la Zambelli terza in classifica
Hermaea, niente da fare contro Soverato Con Maruotti limitata da un problema alla schiena, le galluresi tengono testa alle calabresi per due set ma alla fine alzano bandiera bianca

...e tu cosa ne pensi?

300