Marco Storari con la maglia del Cagliari

Intervistato dai microfoni de La Nuova Sardegna, l’ex portiere del Cagliari, Marco Storari, ha analizzato quella che è stata fin qui la stagione dei rossoblù.

“Sono in linea con le aspettative. Poteva avere qualche punto in più e stare qualche posizione più in alto, ma alla fine l’importante è ottenere una salvezza tranquilla. Ci sono le potenzialità per salvarsi prima, ma non bisogna mai staccare la spina. Lo stesso Cagliari ha sofferto fino all’ultima giornata di campionato lo scorso anno anche se c’erano squadre tecnicamente inferiori. Col Frosinone sarà una battaglia, i rossoblù sono più forti individualmente, ma loro ci metteranno l’anima in un campo da sempre ostico”. 



Una battuta anche sugli ex compagni, Alessio Cragno e Nicolò Barella, ormai in pianta stabile in Nazionale maggiore con Mancini CT: “Alessio ha ampi margini di crescita. Ha la fortuna di giocare in una piazza ideale e in un ambiente sereno. Merita di fare tanta strada. Nicolò ha fatto il salto di qualità, ma ha ancora qualche lacuna da colmare. Top player? Ci andrei piano ad usare questi termini. Un giudizio attendibile arriverà quando giocherà per un club che lotta per un titolo in Italia o in Europa. Mancini ha fatto bene a puntare su di lui, nel suo ruolo è tra i migliori”. 

Il rapporto tra Cagliari e Storari si è interrotto a metà del primo anno di Serie A dopo la vittoria del campionato cadetto: “I rapporti con Giulini sono sempre buoni, è una persona intelligente e corretta. Ha capito che per stare in Serie A bisogna investire e mi sembra che lo stia facendo. A Cagliari sono arrivati giocatori importanti. Tornare a Cagliari? Dove si è stati bene si torna sempre con entusiasmo. Mi farebbe piacere, attualmente mi sono preso una pausa e sto studiando da dirigente. Il mio futuro sarà ancora nel pallone”, ha chiosato Storari.



Altre notizie relative

Giulini: “Barella via subito? No! Fiducia sullo stadio” Il patron rossoblù a 360° sull'universo Cagliari
Il Chelsea piomba su Barella Il Chelsea di Maurizio Sarri e Gianfranco Zola sarebbe disposto a mettere sul piatto 45 milioni di euro
De Laurentiis: “Cagliari, bella squadra” Il presidente del Napoli verso la sfida in Sardegna (sabato alle 18)

...e tu cosa ne pensi?

300