Giuseppe Nuvoli al tiro, sullo sfondo Davide Moi

CRONACA E TABELLINO DI ARZACHENA-SIENA 2-1

LE PAROLE DI GIORICO, PANDOLFI E MIGNANI

Ruzittu 6.5 – Non è impegnato più di tanto, disinnesca i palloni vaganti e subisce un gol sul quale non può nulla.

Baldan 6.5 – Marcatore arcigno fino a metà campo, nel finale lo si vede anche in zona offensiva.

Moi 6.5 – Un punto in più per il gol decisivo, pesantissimo. Per il resto, in difesa si salva col mestiere e andando sovente oltre con i colpi proibiti. Appare in calo ma è insostituibile, come ammette Giorico nel post-partita.



Busatto 6.5 – Gli attaccanti del Siena (a parte Cianci) sparano a salve, lui completa bene l’arcigno reparto smeraldino.

Arboleda 6.5 – Spinge poco o nulla, in difesa è pressoché perfetto e fa sentire fisico e tacchetti. Zanon non era un cliente facile.

Nuvoli 7.5 – Si è rivisto il giocatore che nella passata stagione è stato tra i migliori centrocampisti del torneo. Gioca a tutto campo e con qualità, procurando la clamorosa palla-gol del primo tempo (per il 2-0) e battendo il corner del raddoppio. Se dovesse tornare stabilmente su questi standard per l’Arzachena sarebbe una grandissima cosa.

Casini 7 – Bene sia da frangiflutti sia quando si sgancia in posizione più laterale. Quando lui e Nuvoli dialogano la squadra sale di livello e arrivano le occasioni.

Manca 6 – Rimane lì nel mezzo con licenza di fare filtro, viene sostituito quando già da qualche minuto era in panne. (82′ Porcheddu 6 – Entra col piglio giusto buttandosi su tutti i palloni e aiutando concretamente la protezione del vantaggio)

Pandolfi 6.5 – Prestazione generosa con il gol a fare da ciliegina. Raramente tradisce, stavolta la festa è completa.

Ruzzittu 7.5 – Protagonista assoluto del primo tempo, con le consuete corse all’indietro, il pressing e le palle gol propiziate per i compagni. Nella ripresa continua l’opera, guadagna il corner del raddoppio. Esce stremato, gli manca solo il gol. (75′ Gatto 6 – Ancora una volta relegato in coda alle gerarchie, partecipa alla trincea finale)

Sanna 6.5 – Si capisce subito che sia pomeriggio con più gioie del passato, anche grazie ad un Siena lascivo. Il gol del vantaggio vede molti meriti di bomber Andrea, poi garantisce la classica quantità. (66′ La Rosa 6 – Dentro per fare legna, anche stasera il fuoco verrà acceso in casa Giorico).

Allenatore: Mauro Giorico 6.5 – Finalmente l’Arzachena che mancava. Sfrutta tutte le (moltissime) mancanze di giornata del Siena e capitalizza tutto, anzi forse qualcosa meno del dovuto. Nel finale si abbassa troppo togliendo Sanna e Ruzzittu (ma non è che abbia molto in cambusa). Deve lavorare col gruppo per eliminare le croniche amnesie difensive che rischiano di vanificare l’operato.

Siena (3-4-1-2): Contini 6.5; Romagnoli 6, D’Ambrosio 6, Russo 5.5; Zanon 6, Vassallo 5, Arrigoni 5 (70’ Sbrissa 5.5), De Santis 5 (60’ Cristiani 4.5); Guberti 5 (60’ Cianci 6.5); Aramu 5.5 (80’ Fabbro SV), Gliozzi 5 (70’ Di Livio 5.5). All.: Michele Mignani 5

dall’inviato Fabio Frongia



Altre notizie relative

Olbia campione e Cagliari secondo? Sì, in Argentina! Anche tre squadre sarde nella curiosa competizione | LA STORIA
Demartis, una domenica ad Arzachena Il classe '84 sarà alla Torres fino a fine stagione?
Arzachena di ferro, piegato il Siena Il racconto e il tabellino della sfida tra bianconeri toscani e smeraldini

...e tu cosa ne pensi?

300