Filip Bradaric

È uno dei legami indissolubili, impossibile da rompere. Quello tra Filip Bradaric e Luka Modric è un paragone che va avanti da mesi, e che il regista del Cagliari ha commentato così alla Gazzetta dello Sport: “Non mi sento il suo vice, sono semplicemente Filip Bradaric. Non sono la copia di nessuno e forse il ruolo che faccio è più simile a quello di Badelj. Detto questo, ritengo che Modric sia il più forte del calciatore del mondo e meriti il pallone d’oro. Arriverà in Italia ? Non so, dovremmo chiederlo a Srna, il suo migliore amico, ma di certo arricchirebbe la Serie A”.



Arrivato in estate dopo il mondiale russo, il nativo di Spalato ha seguito molti suoi connazionali: ” Non ho stretti rapporti a parte che con Mitrovic. Avere Srna qui a Cagliari è un vantaggio, in campo sembra un ventenne e nello spogliatoio lo ascoltano tutti”.

Sul ruolo aggiunge: “Ammetto che mi manca qualcosina sulla fase della costruzione, ma sono nato per fare il regista e ci arriverò. Difensore? Maran me l’ha chiesto e mi piace farlo, penso chiuderò la carriera in quel ruolo. Con Cigarini c’è una sana competizione che ci sprona: lo apprezzo molto, ha molta calma e c’è intesa tra noi. Idoli? Pirlo, vorrei conoscerlo. Cagliari mi piace somiglia un po’ a Spalato. Qui io e la mia famiglia stiamo bene, mi ha raggiunto anche mio fratello”.

Altre notizie relative

Lotta agli infortuni: la nuova sfida di Maran Col Napoli tante defezioni per infortuni e squalifiche
Cagliari, stangata dal Giudice Sportivo! Le decisioni del Giudice Sportivo dopo Cagliari-Roma
1, 2, 3: là davanti si sbloccano tutti. Ma sul mercato… Il Cagliari trova finalmente i gol dalle sue punte

...e tu cosa ne pensi?

300