Ogunseye e Ragatzu (foto: Sandro Giordano – PhotoPoint)

In casa Olbia è ancora tanta l’amarezza per l’epilogo della trasferta di Lucca. L’imperativo è quindi quello di voltare immediatamente pagina. Ambizione e ottimismo che emergono dalle parole di Roberto Ogunseye, ospite odierno negli studi di Sportitalia. Il centravanti ha fatto il punto di quella che è stata fin qui la stagione dei bianchi: “Abbiamo qualche punto in meno del previsto. Le potenzialità per far meglio le abbiamo, ci vuole un po’ più di pazienza e cattiveria. Stiamo comunque migliorando, nelle ultime partite lo abbiamo dimostrato anche se non è arrivata la vittoria”.



“A Lucca potevamo gestirla meglio – prosegue l’attaccante – con un pizzico di serenità in più l’avremmo potuta portare a casa. Stiamo subendo troppo su palle inattive e in questi casi la responsabilità è di tutti, non solo di un reparto. Noi dobbiamo ambire a qualcosa di importante, il campionato è molto livellato e per questo dobbiamo lavorare sodo per raggiungere la posizione più alta possibile. Prima però dobbiamo pensare a salvarci”.

Una cosa però appare certa: l’attaccante non si farà distrarre dal vociferato interessamento di altri club. “Sicuramente fanno molto piacere – ha riconosciuto Ogunseye -, però io ora devo pensare solo a fare bene con l’Olbia e a fare gol. Al futuro ora non sto pensando”. 

Altre notizie relative

Carboni: “Dobbiamo crescere” Le parole di Guido Carboni E Daniele Ragatzu dopo Lucchese-Olbia
Olbia beffata nel recupero, a Lucca termina 1-1 Il racconto e il tabellino della sfida tra rossoneri e bianchi
Carboni: “Ci servono punti” Il tecnico dell'Olbia prima della partenza per Lucca

...e tu cosa ne pensi?

300