La maglia numero 6 del Cagliari (foto: profilo Instagram della Liga Libero Futbol)

L’eco di una curiosa manifestazione di calcio amatoriale arriva dall’Argentina. Uno dei tanti super tornei (per numero di atleti e squadre iscritte), la Liga Libero Fùtbol 7 – El torneo màs profesional de Zona Sursuscita sicuramente curiosità per la struttura e il nome delle squadre iscritte.



Accanto ai club più famosi d’Italia, infatti, spiccano alcuni richiami a realtà davvero piccole e sconosciute del calcio italiano. Tra Calvi Noale, Mezzolara, Alma Fano (solo alcuni dei moltissimi riferimenti), c’è spazio anche per le sarde Cagliari, Olbia e Arzachena. 

Mentre il Cagliari è secondo a 34 punti (a -2 dalla capolista Napoli) nella Serie B che si disputa il sabato, l’Arzachena nello stesso campionato ha 18 punti. Tempo di festeggiamenti per l’Olbia, che ha vinto i playoff della Serie A che si disputa la domenica con una grande cavalcata. Aveva chiuso la regular season al quarto posto, a -12 dalla Turris capolista, poi battuta in semifinale per 7-6. Nei quarti era capitolato il Bari (6-2), in finale KO per l’Atalanta (3-2).

VIDEO – La festa dell’Olbia per la vittoria!

Al di là dei risultati e dei vari tabelloni, è il fenomeno di costume a colpire una volta di più per la enorme passione degli argentini verso il calcio. Una sana follia che trova un legame con l’Italia, patria di genitori e nonni, da sempre vicinissima a dispetto dei molti chilometri di distanza. In qualche modo, rimanendo nel contesto cagliaritano, ci sono similitudini con il torneo Carioca, storica competizione che anima i campi cittadini di calcio a 7 e che fino a qualche anno fa vedeva squadre con nomi e maglie dei club brasiliani.

Clicca qui per il sito ufficiale della manifestazione 



Altre notizie relative

Sorteggio benevolo, Cagliari-Atalanta alla Sardegna Arena I rossoblu affronteranno in casa i bergamaschi
Rastelli: “A Cagliari non avevo tempo di sbagliare” Il nuovo tecnico della Cremonese descrive così il periodo in Sardegna
Si è spento Gigi Radice Il tecnico è morto a 83 anni dopo una lunga malattia

...e tu cosa ne pensi?

300