L’argentino Gomez (foto Dinamo Sassari)

Doppia vittoria in trasferta per le due sarde della Serie A di basket in carrozzina. Arriva la prima gioia per la Dinamo LAB che passa a Varese 63-73: sorride anche la GSD Porto Torres che sbanca il difficile campo della Santa Lucia Roma 66-83.



Varese-Dinamo (Ufficio Stampa):  La Dinamo Lab Banco di Sardegna espugna il campo lombardo del Pala Cus e si impone su Handicap Sport Varese nella sfida valida per la 5° giornata di regular season della massima serie di basket in carrozzina. Coach Fabio Raimondi e i suoi ragazzi mettono la testa avanti fin dalla prima frazione e contengono i tentativi di rimonta dei padroni di casa, condotti dall’ex biancoblu Binda. Nella terza frazione, grazie a una difesa arcigna e una buona fluidità in attacco, i sassaresi scrivono il vantaggio in doppia cifra e mettono in cassaforte la vittoria gestendo il +10 (63-73). La vittoria con Varese rappresenta un importante risultato per Spanu e compagni che abbandonano il fondo della classifica: nel posticipo l’altra squadra ferma a 0 punti -la Sbs Montello- affronterà i campioni d’Italia della Briantea84 Cantù.

Coach Fabio Raimondi entra in campo insieme a Spanu, Serio, Gomez e Butkevicius, Varese risponde con Binda, De Barros Correia, Damiano, Silva e Nava. Ad aprire le danze è il capitano Claudio Spanu, Varese risponde con l’ex Binda: i padroni di casa mettono la testa avanti con Silva ma i biancoblu restano a contatto con Gomez. Raimondi conduce i suoi avanti e sigla prima la parità poi il sorpasso. Diene accorcia ma dopo 10’ gli isolani sono avanti 10-13. Nella seconda frazione Gomez e Raimondi scrivono il +6, i lombardi restano li con Silva. Anche BUtkevicius si unisce alla causa. Un break di 6 punti firmato Fabio Raimondi manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 26-31. Al rientro dall’intervallo lungo Binda riporta Varese a un solo possesso di distanza, Gomez ricaccia indietro i lombardi che però non si arrendono. La HS scrive ancora il -2 con De Barros ma la reazione isolana non si fa attendere. Arena, Butkevicius e Gomez infilano punti importanti per tenere gli avversari a distanza. Raimondi e Gomez siglano il vantaggio in doppia cifra. Il canestro di Serio al 30’ chiude la terza frazione 47-57.  Negli ultimi 10’ di gioco la compagine biancoblu resta in controllo, gestisce il vantaggio e conquista la prima vittoria della stagione. Al PalaCus finisce 63-73.

HS Varese – Dinamo Lab 63-73

Parziali:  10-13; 16-18; 21-26;16-16.

Progressivi: 10-13; 26-31; 47-57; 63-73.

Varese. Sharma, Binda 20, De Barros Correia 6, Damiano 2, Diene 6, Silva 17, Pedron, Segreto 6, Nava 6, Alvarez.

Dinamo Lab. Raimondi 31, Spanu 8, Arghittu, Gomez 23, Arena 2, Serio 4, Butkevicius 5, Langiu, Gaias, Tamausaskas.

Roma-Porto Torres (Ufficio Stampa):

Entusiasmante vittoria del GSD Key Estate Porto Torres nella quinta giornata di andata della Serie A di basket in carrozzina. La squadra di coach Lamine Sene ha espugnato il campo del Santa Lucia Roma con il netto punteggio di 83-66. Confermati i progressi visti una settimana fa nel derby con Sassari, nella cui seconda parte di gara il GSD aveva prodotto una progressione davvero impressionante, che non aveva dato scampo agli avversari.

Primo quarto molto combattuto. Squadre sempre vicine e botta e riposta praticamente continuo. Il GSD prova un primo, piccolo allungo dopo poco meno di 3’ di gioco e, con Mosler e Filipski, si porta sul 10-6, ma la risposta dei capitolini è immediata e si torna in parità, sul 10-10. La prima frazione termina 19-18 per la Key Estate.

Nel secondo quarto il GSD pone le basi per la sua “fuga”. Un parziale di 9-2, firmato dal trio Filipski-Mosler-Puggioni, indirizza il match sui binari biancoblù. A 5’19” dall’intervallo, Sargent e compagniconducono col punteggio di 30-22. Un minuto più tardi Bandura, con un gioco da tre punti, “ritocca” il massimo vantaggio sul +9, 35-26. Il Santa Lucia fatica e trova in Fares il proprio punto di riferimento in attacco. A lui si aggiunge Beltrame e i padroni di casa rosicchiano qualche punticino, portandosi sul 32-38 quando mancano 2’36” alla pausa lunga. Il periodo termina poi sul 42-34 per Porto Torres.

Al rientro in campo Filipski piazza subito una tripla e, insieme a Falchi, confeziona un nuovo parziale biancoblù di 7-0, che vale alla Key Estate il +15, sul 49-34. Roma prova a riavvicinarsi, ma viene subito ricacciata indietro dagli ospiti sardi che, a 1’36” dalla terza sirena, con Sargent, segnano il 59-42. Si va poi negli spogliatoi dopo un canestro di Beltrame, sul 59-44 biancoblù.

Falchi e Mosler chiudono definitivamente il match in avvio di ultimo periodo. A 9’13” dall’ultima sirena il tabellone dice 63-44 per il GSD Porto Torres. C’è ancora tempo per ritoccare il massimo vantaggio sul +21 (77-56 a 3’32” dal termine della partita), poi si festeggia un successo importantissimo per la classifica e in ottica qualificazione alla Coppa Italia.

 

I TABELLINI

SANTA LUCIA ROMA – GSD KEY ESTATE PORTO TORRES 66-83 (18-19, 16-23, 10-17, 22-24)

SANTA LUCIA ROMA (33/66, 0/2, 0/4 T.L.) – Pennino 4 (2/5), Stupenengo 8 (4/13, 0/1), Cavagnini 16 (8/14, 0/2 t.l.), Beltrame 12 (6/10, 0/1), Fares 16 (8/11), Sanna 4 (2/4), De Sousa n.e., Milos 2 (1/3), Colazingari n.e., Chakir 4 (2/6, 0/2 t.l.). All. Castellucci

GSD  KEY ESTATE PORTO TORRES (34/48, 2/6, 9/13 T.L.) – Jimenez Gonzalez, Bandura 3 (1/3, 1/1 t.l.), Puggioni 4 (2/3), Mosler 32 (14/17, 4/6 t.l.), Filipski 28 (9/13, 2/6, 4/6 t.l.), Falchi 12 (6/7), Canu n.e., Sargent 4 (2/5), Elia n.e. All. Sene

Altre notizie relative

GSD Porto Torres in trasferta a Roma Turritani sul campo del Santa Lucia per la quinta giornata
Al Porto Torres il derby con la Dinamo LAB Gli uomini di Sene sbancano il PalaSerradimigni
Basket in carrozzina, scocca il momento del derby La GSD Porto Torres fa visita alla Dinamo LAB

...e tu cosa ne pensi?

300