Cristante colpisce da fuori area l’1-0 della Roma a Cagliari (foto: Twitter AS Roma)

Alla Sardegna Arena un match incredibile tra Cagliari e Roma finisce 2-2. Succede di tutto nel finale, dopo il primo tempo dominato dai giallorossi, avanti con Cristante e Kolarov. Negli ultimi minuti Ionita accorcia, poi nel recupero vengono espulsi Maran, Srna, Ceppitelli, ma all’ultimo tuffo Sau in profondità punisce i capitolini e fa esplodere una Sardegna Arena inviperita con l’arbitro, come Giulini che insegue l’arbitro dopo il triplice fischio.



PRIMO TEMPO – La Roma parte forte e si fa subito pericolosa con Zaniolo (tiro di prima su cross di Kolarov, fuori di poco), ma è Cristante al quarto d’ora a silurare dal limite battendo Cragno (rasoiata centrale che beffa il portiere). Troppo solo l’ex Atalanta al limite dell’area, facile colpire la sfera che esce dall’area dopo il cross da destra. Il Cagliari reagisce bene, anche se Cerri si sbatte ma è inconcludente, Ionita non trova la posizione, Joao Pedro indietreggia per fare gioco ma senza risultati, Farias gira a vuoto. Ne viene fuori una rincorsa rossoblù senza sussulti particolari, tra corner e cross senza esito. Così a 5′ dal riposo Kolarov su punizione da lontano, in zona centrale, beffa Cragno grazie alla deviazione in barriera di Cerri. Il miracolo di Olsen, in uscita bassa su Farias, chiude un primo tempo amaro per la truppa di Maran.

SECONDO TEMPO – E’ la Roma la squadra più pericolosa, anche se il Cagliari prova da subito ad alzare il suo baricentro. Zaniolo addomestica bene un pallone vagante in area rossoblù e scaglia una mina avvelenata per Cragno, che vola e la toglie da sotto la traversa. Il Cagliari produce un paio di tiri da fuori senza sussulti, con Joao Pedro (fuori, da 30 metri) e Farias (para facile Olsen), poi Zaniolo scappa in profondità e con la punta cerca il primo palo (da destra), trovando un altro miracolo di Cragno, autentico fenomeno. Prima del 75′ il Cagliari si scuote e affonda, anche se Olsen non corre pericoli, nonostante Joao Pedro si faccia molto attivo. La Roma controlla, con Kolarov che domina e Zaniolo tuttofare, mentre Nzonzi protegge la difesa. Tempo di cambi: Di Francesco, dalla povera panchina, sceglie Luca Pellegrini per Kluivert, Maran cambia volto alla squadra con Pajac (per Padoin) e Sau (per Farias), tentando il tutto per tutto. Cerri, però, non è pimpante, e continua a sbagliare controlli e appoggi, facendo sfumare potenziali opportunità. Il Cagliari la riapre all’84’ con Ionita, che sotto porta incorna sugli sviluppi del classico corner del Cagliari (palla tagliata, prima deviazione di Joao Pedro e difesa fuori tempo), regalando un finale caldo. Ne fanno le spese, nel recupero, Maran (allontanato al 91′), Srna e Ceppitelli, espulsi al 93′ per proteste dopo un fallo in attacco di Faragò. Oltre al danno la beffa, visto che contro il Napoli i sardi saranno ancor più falcidiati. Ma il veleno è nella coda: lancio lungo, la difesa governa male il vento e la traiettoria, Sau scappa in volata e batte Olsen. Esplode la Sardegna Arena, inviperita con l’arbitro e goduriosa per un punto acciuffato in modo miracoloso.

IL TABELLINO
RETI: 14′ Cristante, 41′ Kolarov, 84′ Ionita (C), 95′ Sau (C)
CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Klavan, Padoin (dal 65′ Pajac); Faragò, Bradaric (dall’ 80′ Cigarini), Ionita; Joao Pedro; Farias (dal 75′ Sau), Cerri.
Panchina: Aresti, Rafael, Andreolli, Pisacane, Romagna, Dessena, Doratiotto, Pavoletti, Verde.
Allenatore: Rolando Maran.
ROMA (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Under, Zaniolo (dall’89’ Juan Jesus), Kluivert (dal 75′ Lu. Pellegrini); Schick (dall’83’ Pastore).
Panchina: Cerantola, Mirante, Perotti, Marcano, Santon, Riccardi, D’Orazio.
Allenatore: Eusebio Di Francesco.
ARBITRO: Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo.
NOTE: ammoniti Cristante e Faragò. Allontanato Maran (allenatore Cagliari) per eccessive proteste, al 91′. Espulsi Srna e Ceppitelli al 94′ per proteste.

Fabio Frongia



Altre notizie relative

Lotta agli infortuni: la nuova sfida di Maran Col Napoli tante defezioni per infortuni e squalifiche
Cagliari, stangata dal Giudice Sportivo! Le decisioni del Giudice Sportivo dopo Cagliari-Roma
1, 2, 3: là davanti si sbloccano tutti. Ma sul mercato… Il Cagliari trova finalmente i gol dalle sue punte

...e tu cosa ne pensi?

300