20-01-2018, Sarroch, Palazzetto via Giotto, Volley, Serie B Maschile, Sarroch-Cus Cagliari Sandalyon. Foto Agenzia Fotocronache. Nella foto: Simone Ammendola coach Cus Cagliari Sandalyon

Vince solo il Cus Cagliari nel nono turno della Serie B maschile di volley. Gli uomini di Ammendola hanno superato al tie break la Roma 7 Volley con i parziali di 25-21, 22-25, 25-22, 17-25, 16-14. Sconfitte per la Pallavolo Olbia e VBA Olimpia Sant’Antioco: i galluresi cedono lottando contro l’Armundia Virtus Roma 1-3 (25-18 16-25 21-25 26-28), mentre i sulcitani rimangono a quota zero dopo il 3-0 di Orte (25-15 25-16 25-20). nel posticipo della domenica, importante vittoria per Sarroch al tie-break contro SG Volley Roma (25-20 25-17 12-25 12-25 8-15).



In campo femminile arriva una pesante sconfitta in B1 per la Capo d’Orso Palau che si arrende al PalaGinestre al Busto Arsizio (18-25 24-26 23-25). In B2  vittoria della Pallavolo Alfieri Cagliari che liquida Tivoli 3-1 (25-11 24-26 27-25 25-23), mentre la PGS San Paolo supera la Faroplast Perugia al tie-break (18-25 27-25 20-25 26-24 14-16).

Cus Cagliari-Virtus Roma (ufficio Stampa): Rientra in sestetto Zampar dopo tre gare, gli fa posto Enna, per il resto solita formazione per coach Ammendola. Universitari che partono subito forte sopratutto in battuta, Roma è colta di sorpresa e al primo timeout ospite il punteggio recita 9-4. I romani provano con due break a rientrare in partita ma prima una palla di seconda di Riccardo Muccione e poi i muri di Nicola Muccione e Loddo ripristinano il vantaggio. È comunque sempre il solito, infuocatoPalmeri a guidare i suoi, firmando gli ultimi due acuti che chiudono sul 25-21 e che lo portano a 11 punti nel solo primo parziale.
Buon avvio anche nel secondo set per i ragazzi di Ammendola guidati da Zampar e Muccione, rispondono Perez e Artibani per Roma 7: la gara rimane tra alti e bassi in costante equilibrio, perchè le due squadre alternano belle fasi di gioco a tantissimi errori in attacco e ricezione. Roma gioca meglio e conduce sempre con un margine di 2/3 punti, il CUS rimane rimane attaccato con un grande Muccione ma non basta: 22-25 e 1-1 nel conto dei set.

Partenza brillante di Zampar e break su servizio di Cristiano, padroni di casa avanti 9-5 al primo timeout. Qualche amnesia difensiva  riavvicina Roma 7, che comunque non arriva mai a impattare il punteggio. Il break decisivo arriva ancora una volta sul servizio dello specialista Vitali che scava il solco decisivo portando il punteggio sul 20-15, che consente poi di gestire il vantaggio e chiudere sul 25-22 con un attacco di Muccione.
La quarta frazione è nelle mani dei ragazzi di coach Morelli, che partono con un allungo iniziale e lo mantengono con ampio margine per tutta la frazione, sfruttando un calo dei rossoblù che non trovano mai a impensierire Roma 7 nonostante il solito Nicola Muccione, il migliore dei suoi. Il set si chiude sul 17-25, si va al tie break.

Tie break sul filo dei nervi, si gioca punto a punto e ogni palla pesa un quintale. Zampar e Muccione sono in ritmo, Roma 7 tiene colpo su colpo. Ancora una volta coach Ammendola pesca il suo jolly: è Luca Vitali, che taglia in due la ricezione degli ospiti e porta i suoi avanti sul 14-11. Roma torna sotto, si va ai vantaggi ed è il CUS a spuntarla per 16-14, portando a casa una vittoria importantissima.

“Roma 7 è una delle favorite per il campionato – spiega Simone Ammendola a fine gara –  noi abbiamo fatto una gara molto altalenante su tutti i fondamentali, siamo comunque stati bravi a reagire nei momenti in difficoltà, soprattutto dopo il quarto set che è stato il nostro momento peggiore. Ora pensiamo al derby con Sarroch, una gara importante sotto tanti punti di vista”.

Altre notizie relative

Volley, si salva solo la San Paolo Solo sconfitte in Serie B maschile
Volley, il Cus Cagliari cala il tris Prima gioia in B2 femminile per l'Alfieri
Al Cus Cagliari il derby con Olbia Gli universitari sbancano Olbia

...e tu cosa ne pensi?

300