Mauro Giorico

Nuova sconfitta lontano dal Biagio Pirina per l’Arzachena, che anche a Piacenza conferma il suo mal di trasferta. Il valore dell’avversario, però, porta il tecnico degli smeraldini, Mauro Giorico, ad assolvere la sua squadra.

“Nonostante la caratura dell’avversario, credo che l’Arzachena oggi abbia fatto un’ottima partita. Dopo essere passati in vantaggio, abbiamo subito due gol su palla inattiva – ha evidenziato il tecnico catalano -, il secondo dei quali nasce da una punizione inesistente. Diciamo le cose come stanno: accetto la differenza sul piano della differenza qualitativa, ma non certe decisioni arbitrali dettate dal fatto che il Piacenza giocasse in casa. Il presidente avversario ha contestato il rigore concesso all’Arzachena? Quel rigore è stato segnalato dal guardalinee, che era a cinque metri di distanza e ha visto il contatto”.

“La partita è stata ben giocata – ha proseguito Giorico -, ma se anziché calciare, quando abbiamo le occasioni, cerchiamo di entrare in porta con la palla, è chiaro che poi si complica. Abbiamo tenuto testa a una squadra che vanta diversi giocatori importanti e che non a caso è seconda in classifica. Noi, nonostante le assenze, siamo rimasti in partita fino al 2-1 che è stato regalato, il 3-1 poi è stato un nostro regalo. Il risultato non descrive quanto visto in campo.”

 



Altre notizie relative

L’Arzachena torna a sorridere, buio pesto Olbia Altra vittoria al Pirina per gli uomini di Giorico
Torres, torna anche Tossi Il dirigente è già stato più volte in rossoblù
Penalizzazione Arzachena confermata ma… La Procura Federale abbassa l'inibizione per Fiorini e Altana

...e tu cosa ne pensi?

300