Pedro Pablo Pasculli (foto: Alessandro Sanna - SEF Torres Calcio 1903)

Pedro Pablo Pasculli (foto: Alessandro Sanna – SEF Torres Calcio 1903)

La decisione era nell’aria, anche se non era automatico scommettere sul repentino cambio di guida tecnica, invece la Torres ha comunicato nel tardo pomeriggio di lunedì 20 marzo l’esonero di Pedro Pablo Pasculli e del preparatore atletico Alessandro Masotti, affidando la panchina a quel Giuseppe Misiti che era tornato sulla panchina della Juniores dopo avere fatto da traghettatore nel periodo finale del disastro targato Piraino e all’inizio dell’avventura del nuovo direttivo.




Al giovane tecnico calabrese il compito di guidare il gruppo da qui alla fine della stagione, preparando il prossimo match (tra due settimane) contro l’Arzachena. Proprio all’andata, contro gli smeraldini, Misiti debuttava alla guida della prima squadra torresina, infarcita di giovani allo sbaraglio e impotente per via delle note vicissitudini societarie e finanziarie.

L’addio di Pasculli e Masotti, come detto, non è a ciel sereno, perché le parole del post-partita di domenica suonavano come una netta messa in discussione della gestione tecnica da parte della società. Sembrava che si potesse arrivare ad una prosecuzione del rapporto, con decisi cambiamenti generali, invece si è deciso di cambiare subito per cercare quella salvezza tramite i playout che avrebbe del miracoloso.

Di seguito il comunicato integrale diffuso dalla Torres




Sarà l’attuale tecnico della Juniores, già allenatore della prima squadra nella parte centrale del campionato, Giuseppe Misiti, a guidare la Torres fino alla fine della stagione. La Società e l’allenatore Pasculli, dopo attente valutazioni, in particolare, in riferimento alle recenti importanti gare, hanno valutato, di comune accordo, di interrompere il rapporto di collaborazione. In ragione di ciò la Società ha deciso, pertanto, di riaffidare al tecnico calabrese, che da qualche settimana era stato reinserito come vice allenatore, la panchina della Torres. A lui si affiancherà un nuovo preparatore atletico, il cui nome verrà indicato nelle prossime ore, al posto di Alessandro Masotti. Mister Misiti ha un ottimo rapporto con la squadra e conosce benissimo anche i tanti giovani presenti in rosa che rappresentano il patrimonio del presente e del futuro rossoblù. Una carta importante da giocare per continuare la lotta per la salvezza; un traguardo in cui questa Società, i dirigenti, gli sponsor e la squadra credono ancora fermamente. La Società saluta e ringrazia il tecnico Pasculli e il suo vice Masotti per il lavoro svolto fin qui augurando le migliori fortune ad entrambi. Questa ulteriore scelta, dolorosa ma necessaria, è stata valutata nell’ottica di produrre ogni sforzo possibile per ottenere i risultati prefissati, da perseguire con lo stesso spirito battagliero che contraddistingue, da sempre, la Torres e la sua tifoseria.

Altre notizie relative

Torres, si pensa a Paolo Arca Ex Cagliari, ha giocato con Seregno e Varese
Peana: “Non possiamo più sbagliare” Il difensore della Torres parla in vista della gara con la Lupa Roma
Sanna: “Voglio una squadra incazzosa” Le prime parole del mister in vista della gara col Trastevere

...e tu cosa ne pensi?

300