Il sindaco di Sassari Sanna con la dirigenza della nuova Torres (foto: Ufficio Stampa Torres)

Il sindaco di Sassari Sanna con la dirigenza della nuova Torres (foto: Ufficio Stampa Torres)

E’ ufficiale il cambio di denominazione da Tergu Plubium a A.S.D. Torres, nuovo passaggio nella strada intrapresa ormai più di un paio di mesi fa da Salvatore Sechi per la nuova era del sodalizio sassarese. Come SardegnaSport.com aveva anticipato nei giorni scorsi (leggi qui), il nome scelto è dunque semplicemente Torres.



Si giocherà al “Vanni Sanna” di Sassari, con il club che attraverso il proprio sito ufficiale ha pubblicato alcune immagini della documentazione inerente il cambio di nome e l’ok del Sindaco di Sassari Nicola Sanna a disputare le partite casalinghe nell’impianto cittadino. Una richiesta inoltrata a Palazzo Ducale già a fine giugno e prontamente accettata. Sarà ora il Comitato regionale FIGC a dover concedere, in deroga, la possibilità di giocare in un Comune diverso da quello dove è situata la sede sociale. Ma su questo punto non paiono esserci problemi all’orizzonte.

La A.S.D. Torres avrà infatti ancora sede a Tergu, quella della società che Salvatore Sechi ha rilevato da Gianfranco Satta, ex presidente e oggi direttore generale della “nuova Torres”, nonché Sindaco della cittadina anglonese. Per quanto riguarda il campo sportivo, va ricordato come al “Vanni Sanna” giocherà anche il Sassari Calcio Latte Dolce (oltre alla Torres femminile), oggi prima società della città in quanto militante in Serie D (la A.S.D. Torres è in Eccellenza, visto che è sfumato il sogno ripescaggio). Un aspetto non trascurabile, viste le notevoli discrepanze tra i calendari del massimo campionato dilettantistico e del massimo torneo regionale, che potrebbero portare durante la stagione al trasloco della Torres qualora – come è probabile – talvolta venga meno l’alternanza tra gare casalinghe della squadra di Paba e di quella di Cirinà.

Fabio Frongia



Altre notizie relative

Torres a caccia di un play Rossoblù sul mercato degli svincolati, si pensa anche ad un ex...
La Torres si è incartata su sé stessa I rossoblù in crisi cercano punti fondamentali per classifica e morale, domenica in casa contro il Castiadas
Sechi: “Torres, vedo troppi gufi” Il presidente rossoblù: Fiducia a Tortora, non sono pentito

...e tu cosa ne pensi?

300